Che cos'è AtlasPROfilax® e la sua finalità

Zordan Francesco – Massofisioterapista


E' un Trattamento naturale che si applica tramite un vibromassaggio profondo sulla muscolatura corta della nuca che consente all'Atlante di riequilibrare automaticamente la sua posizione corretta in modo innocuo, e stabile. La stessa facilita il corpo nella maggior parte dei casi a riattivare le proprie forze di autoregolazione e riequilibrio tramite processi di rigenerazione già presenti nell'intero sistema.
E’ il corpo stesso che attraverso tali processi genera effetti positivi nel vicino e lontano tempo dall'applicazione, per il benessere generale della persona. Il Metodo AtlasPROfilax® in nessun modo sostituisce o interferisce con i trattamenti medici o non medici, o farmaci (allopatici, omeopatici o altro).
PERCHE' LA POSIZIONE DELL'ATLANTE E' SCORRETTA NELL'ESSERE UMANO?
La posizione scorretta dell'Atlante si può sviluppare:
• prima della nascita (forse un probabile errore genetico)
• durante la gravidanza
• fattori embriologici tra cui il mal accomodamento del bambino nel ventre della madre
• parti difficili con manipolazioni e difficoltà durante l'espulsione del bambino

La somma di questi fattori è responsabile per influenzare in misura minore o maggiore il rapporto tra l'occipite e l'atlante.

La posizione nel corso della vita può peggiorare a causa di:
•forti pressioni della testa
•cadute
•traumi e botte alla mandibola, testa, schiena o al sacro
•incidenti automobilistici con colpo di frusta cervicale nei bambini o negli adulti
•forti stress che possono provocare rigidità e forti tensioni a livello del rachide cervicale
•posizioni viziate con il corpo ripetute per molto tempo

Queste situazioni possono accentuare la posizione scorretta dell'atlante facilitando così un disequilibrio maggiore nel corpo (tra il cranio e la colonna vertebrale) che dovrà ulteriormente compensare a livello muscolo-scheletrico nel corso del tempo.
PERCHE' SI APPLICA UNA SOLA VOLTA NELLA VITA?
Il metodo si realizza una sola volta nella vita, perché il Trattamento consente al corpo, nel tratto cervicale di perdere le tensioni muscolari profonde che tengono in disequilibrio l'Atlante. Liberata la muscolatura dalla tensione muscolare, l’Atlante può riequilibrare la sua posizione corretta in modo permanente. Il tutto predispone il corpo ad una comunicazione interna (tra cranio e colonna vertebrale) più libera e naturale.
Per ragioni meccaniche e anatomiche di ancoraggio osseo, muscolare e dei legamenti, l'Atlante successivamente rimane stabile nella propria sede. Conseguentemente è il corpo stesso che in modo autonomo nella maggior parte dei casi riattiva tramite le sue forze di autoregolazione e di riequilibrio un benessere generale o tale riequilibrio permette al corpo di crescere e svilupparsi in modo più armonioso ed equilibrato.
Solo traumi molto gravi e poco frequenti posteriori al trattamento possono provocare un ulteriore spostamento dell'Atlante o eccessive rigidità muscolari nel tratto cervicale. Eventualmente ricontattate il Vostro Atlasprof® (Professionista dell'atlante) più vicino per un controllo.
RISCHI E CONTROINDICAZIONI
Il Trattamento si concentra esclusivamente sulla muscolatura del collo con un massaggio vibrazionale. I rischi “sono apparenti”. A causa dell’intensità del processo di rigenerazione che l’organismo riattiva ci possono essere delle possibili reazioni di riequilibrio e assestamento muscolare, più o meno intense che il corpo stesso sviluppa durante la sua fase naturale di rigenerazione. Le Reazioni sono soggettive e come ogni trattamento che stimola o riattiva l’autoregolazione generale è il corpo stesso che tramite i suoi meccanismi di rigenerazione può innescare temporaneamente delle reazioni, per superare o dare sollievo deciso alle sue problematiche. Esse sono buone e salutari e possono a volte arrecare anche un disagio temporaneo nel corpo (soprattutto in quelle persone dove l’intero organismo non funzionava bene da anni), con delle crisi di autoregolazione. In questi casi è necessario supportare subito il corpo con altri metodi o tecniche a livello generale e anche avere pazienza che il corpo stesso tramite la sua autoregolazione superi la situazione anteriore in disagio.

Per precauzione non viene effettuato alle donne in cinta, soggetti con forte osteoporosi, in casi di forte depressione.

Ricordate che se il Vostro corpo è da molto tempo che non funziona bene con eccessive compensazioni muscolo-scheletriche, tensioni e contratture muscolari, dolori, posture mantenute estremamente scorrette da tempo o altro, siete soggetti a eccessivo stress, oppure avete anche già provato altre tecniche con scarso risultato o mai nessuna. Il Metodo AtlasPROfilax® ugualmente stimola o riattiva il corpo nella maggior parte dei casi le proprie forze di autoregolazione e riequilibrio, per raggiungere e mantenere una condizione di benessere, il più possibile ottimale e un migliore equilibrio psico-fisico. Ogni corpo necessità successivamente di un proprio tempo di ripristino, pazienza e supporto e se necessarie eventualmente o nuovamente l’applicazione di metodi o tecniche di massaggio, ginnastica posturale o Pilates, (magari già provati anche prima con scarso risultato per le proprie problematiche lievi o apparentemente croniche). Ora il corpo sarà più ricettivo all’efficacia di tali Metodi che saranno eventualmente di ulteriore aiuto, per velocizzare la fase di rigenerazione post-trattamento AtlasPROfilax®.
“Il Trattamento AtlasPROfilax®, non medicale, non si concentra nel curare malattie o sintomi”
Se è in cura da un Medico ascoltate sempre il Suo consiglio, prima di limitare o interrompere cure farmacologiche o terapie già in corso, post-trattamenti effettuato. Anche se il Metodo AtlasPROfilax® ha una sua base di Studio Medico-Scientifica per la teoria e pratica, può migliorare l’equilibrio in generale dell’organismo ed è già utilizzato nel mondo da alcuni Medici e Terapisti che riconoscono il suo contributo al benessere della persona. Il Trattamento non rientra attualmente in Terapie o Metodi della Medicina Ufficiale e non si concentra sul curare i singoli sintomi o malattie.